×

Attenzione

Direttiva EU e-Privacy

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per il suo normale funzionamento, per elaborazioni statistiche e controllo di qualità, e per fornire le funzionalità di condivisione facoltativa sui social network. Si rende noto che se usi le funzioni che interagiscono con i social network, questi potrebbero tracciare la tua navigazione con i loro cookies. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati e su come disabilitarli leggi l’informativa.

Visualizza l'informativa sulla privacy

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookie. Questa decisione può essere annullata.

Pubblicato il rapporto sul Progetto Sviluppo Territoriale delle zone costiere e delle piccole isole - Il caso studio della Posidonia oceanica

posidonia oceanica

Un'efficace tutela dell’ambiente delle zone turistico-balneari non può prescindere da una gestione sostenibile del territorio, con particolare attenzione al settore del turismo. Tale esigenza assume uno specifico significato nel caso delle isole minori dove la fragilità degli ecosistemi può essere alterata dai rilevanti flussi turistici stagionali.

Con il rapporto sul “Progetto Sviluppo Territoriale delle zone costiere e delle piccole isole” ci si prefigge di ripercorrere, a partire da una cornice di obiettivi e misure utili al loro raggiungimento, le attività introdotte dall’ENEA in tema di sviluppo territoriale, declinato in termini di sostenibilità del turismo, con particolare attenzione alle zone costiere e alle piccole isole. Il focus sulla Posidonia e sulla gestione delle biomasse spiaggiate fornisce elementi fondamentali per la risoluzione di problematiche ricorrenti nelle suddette aree. La finalità principale del rapporto è quella di fornire dei casi studio altamente replicabili, così da dotare le Pubbliche Amministrazioni, in particolare, quelle delle piccole isole e delle zone costiere, di esperienze, conoscenze tecnico-scientifiche, indicazioni ma anche, auspicabilmente, di strumenti pratici ed efficaci per la gestione e la risoluzione di problematiche comuni.

Per scaricare il rapporto:

  • registrarsi e/o accedere all’area riservata myES-PA
  • accedere alla pagina del prodotto
  • cliccare sul link del rapporto tecnico nella sezione myES-PA